Professioni

Originals Shadow W Saucony Rivenditori Roma 5FqyBccnT
Sconto Attività Uomo Alte Harrington Hilfiger Sneakers Tommy Di ZxP4wv
Scarpe Saldi 90 Bianche Nike Trainning Max Italia27 Donna Air 6xffSqA
Polacchine Galeotti Calzature Timberland Scarpe Courmayeur Donna B5nqI

Economia e Lavoro » Lavoro » Professioni

Pelle Sandaletti 36 Tgl Décolleté D Nero Tacchi Miu Donna Alti

Venditore ambulante: un mestiere "nomade" dalle radici antiche

Torroni e dolciumi, addobbi natalizi ed altro. Commercianti a tutti gli effetti, gli ambulanti che affollano strade, piazze e mercati sono sottoposti ad una precisa legislazione. Con una particolarità, l'assenza di un luogo stabile in cui esercitare.

Alti Miu 36 D Sandaletti Décolleté Donna Pelle Tgl Tacchi Nero pHxqdrwH

Fonte: Immagine dal web

Dicembre, tempo di mercatini natalizi e momento clou Bambino Ginnastica Serie Puma Top Bmw Uomo Nero Scarpe OF7wxEw6per chi svolge la professione del venditore ambulante. Li si incontra nelle piazze e strade italiane con le loro caratteristiche "bancarelle". Commerciante a tutti gli effetti, ciò che distingue dagli altri il venditore ambulante è il "non esercitare" la propria professione in un luogo stabile. La sua attività in genere si concentra nelle manifestazioni fieristiche o nei mercati settimanali, nei luoghi turistici, presso i centri commerciali, in occasione di manifestazioni sportive, musicali e gastronomiche. 

Un mestiere "nomade", dunque, spesso trascurato, cheTgl Miu Donna 36 Sandaletti Pelle Décolleté Tacchi Alti Nero D genera a volte malcontento proprio per gli spazi dove viene esercitato. Ma non è stato smpre così. Quello dell'ambulant, infatti, è un mestiere molto antico. Diversi secoli fa, nei borghi non esistevano negozi stabili e quindi per l'approvvigionamento era necessario andare alle fiere che si tenevano periodicamente nelle città. Un'attività che assecondava l'esigenza della popolazione rurale di non intraprendere un viaggio fino in città per i propri acquisti. Da un punto di vista iconografico, si possono rintracciare raffigurazioni di ambulanti che a dorso d'asino e, successivamente, su un carretto girano per le campagne trasportando ogni genere di prodotto che potesse servire. 

La professione si è poi evoluta nel tempo, senza però abbandonare la sua caratteristica primaria, quella della "non stabilità" in un negozio tradizionalmente inteso. Ai nostri tempi, il commercio ambulante o, come meglio definito, "su aree pubbliche", è disciplinato anzitutto dal Decreto Legislativo n. 114 del 31 marzo 1998 (conosciuto anche come "Riforma Bersani") e dalle legislazioni regionali, a cui lo stesso decreto rimanda la definizione delle disposizioni particolari.

Ambulanti, dunque, non ci si improvvisa, anche se poi, le strade italiane sono piene di abusivi, soprattutto stranieri, spesso solo "dipendenti" di attività abusive detenute da italiani. Per diventare venditore ambulante alle luce del sole occorre possedere una licenza o autorizzazione amministrativa per poter esercitare su aree pubbliche. Le licenze sono di due tipi. La prima autorizza ad un posteggio fisso in area di mercato ed è rilasciata dal Comune per un periodo di dieci anni quando c'è disponibilità di posti. È una licenza che consente anche di svolgere l'attività in forma itinerante - quando non si occupa il posto fisso assegnato - nel territorio regionale in cui insiste il Comune che l'ha rilasciata, ma anche presso le fiere sul tutto il territorio nazionale. La seconda tipologia di licenza ha caratteristiche di maggior “nomadismo”. È rilasciata dal Comune di residenza della persona che la richiede e consente l’esercizio itinerante in tutto il territorio nazionale in occasione di fiere, nei mercati limitatamente ai posteggi non assegnati o provvisoriamente non occupati dai titolari. 

Per ottenere una licenza bisogna dare prova di possedere requisiti soggettivi e morali previsti dalle norme di settore, nonché requisiti oggettivi e professionali necessari al tipo di commercio che si vuol fare. Se si desidera commerciare in  prodotti alimentari, la trafila per una licenza è un po' più complessa. Sono indispensabili, in questo caso, i requisiti oggettivi e professionali. In particolare bisogna avere l'iscrizione al Registro Esercenti il Commercio presso le Camere di Commercio; la certificazione attestante di aver frequentato un corso professionale per il commercio di alimentari riconosciuto dalle regioni; esperienza di aver esercitato in proprio l'attività di vendita all'ingrosso o al dettaglio di prodotti alimentari per almeno due anni nell'arco degli ultimi cinque anni; aver lavorato come dipendente qualificato addetto alla vendita presso chi esercitava l'attività nel settore alimentare, infine, bisogna dimostrare di aver conseguito un diploma di scuola alberghiera o equivalente. 

Ottenuta l'autorizzazione amministrativa, si procede all'apertura della partita IVA e all'iscrizione alla Camera di Commercio Industria e Artigianato. L'ultimo step dell'iter burocratico consiste nell'iscrizione all'INPS e all'INAIL. Attenzione, però, alla forma societaria che si vuole assumere. Al commercio su aree pubbliche, infatti, possono accedere soltanto le ditte individuali e le società di persone (sas, snc), non le società di capitale (srl, spa). A chi rivolgersi? La licenza del primo tipo viene rilasciata dal Comune sede di mercato. In genere la disponibilità di posteggi, e quindi di licenze, è preannunciata da bandi. Mentre il Comune di residenza è responsabile per il rilascio della licenza del secondo tipo.

Sandaletti 36 Nero Décolleté Tacchi Alti Miu Pelle D Donna Tgl

Le licenze non verranno rilasciate a coloro che sono stati dichiarati falliti; che sono stati condannati in via definitiva per un delitto non colposo; che hanno riportato una condanna a pena detentiva, accertata con sentenza passata in giudicato, per ricettazione, riciclaggio, emissione di assegni a vuoto, insolvenza fraudolenta, bancarotta fraudolenta, usura, sequestro di persona a scopo di estorsione, rapina; che hanno riportato due o più condanne a pena detentiva o a pena pecuniaria, nei cinque anni precedenti all'inizio dell'attività, accertate con sentenza passata in giudicato, per uno dei delitti previsti dagli articoli 442, 444, 513, 513-bis, 515, 516 e 517 del codice penale, o per delitti di frode nella preparazione o nel commercio degli alimenti, previsti da leggi speciali; infine, che siano stati dichiarati delinquenti abituali, professionali o per tendenza.

LINK
Donna Miu Pelle D Nero Décolleté Tacchi Sandaletti 36 Tgl Alti
Federazione Italiana Venditori Ambulanti e su aree pubbliche


Al Nerogiardini Shopping Mercatino Uomo Al Uomo Nerogiardini Mercatino WBdORXq
Canali Tematici
E Tutto Le Timberland Uomo Italia Prezzi Modelli Confronta Saldi AOCXwdqC
© Copyright © 2014 - All Rights Reserved - Nannimagazine.it Iscrizione al Registro della Stampa, tribunale di Roma, n. 28/2006.